LAVORI

Ferrovia della Val Venosta chiusa due settimane per una perdita d'acqua

BOLZANO. La tratta Merano-Tel della linea ferroviaria della Val Venosta resterà chiusa per due settimane, in via precauzionale, per una perdita d'acqua sotto la linea.

Si tratta di una cospicua fuoriuscita idrica che impregna il suolo sotto il tracciato della ferrovia rilevato nel corso dei controlli quotidiani a cura degli addetti di Sta - Strutture trasporto Alto Adige. La causa è da ricondurre alle notevoli masse di neve presenti nelle scorse settimane e al loro scioglimento provocato dalle temperature miti degli ultimi giorni. Il direttore della linea, Marco Stabile, dopo un sopralluogo urgente assieme al sindaco di Marlengo e a un geologo, ha disposto per precauzione la chiusura immediata del tratto ferroviario interessato per consentire l'esecuzione di interventi di drenaggio e di stabilizzazione del versante.

La linea con tutta probabilità resterà chiusa per due settimane nel tratto Merano-Tel, dove è già in funzione un servizio di bus sostitutivi che partono con i medesimi orari delle corse dei treni e fermano alla stazione ferroviaria di Merano, in via Weingartner a Lagundo e alla stazione ferroviaria di Tel. Non sono previste soste, invece, a Marlengo.