l’errore

“Gardesana chiusa”: gli automobilisti finiscono nella rete di Google Maps

L’app di navigazione ha fornito un’indicazione sbagliata

RIVA. Google Maps è comodo, un prezioso aiuto quando si viaggia e non si conosce la strada. Ma non è infallibile, come peraltro non lo sono i “vecchi” cari cartelli stradali. Le conseguenze possono essere spiacevoli. Non è la prima volta che mezzi pesanti finiscono bloccati i viuzze strette perché hanno seguito le istruzioni della popolare app di navigazione, che “offre” alternative non sempre adeguate.

Stavolta però parliamo di un’informazione falsa a tutti gli effetti. Gardesana chiusa sulla litoranea da Salò a Riva, era l’avvertenza data ieri e, pare, anche alcune settimane fa. Strada alternativa suggerita, quella che passa dalla Valsabbia e dal lago d’Idro: un’ora e mezza di viaggio… Peccato che la strada fosse regolarmente percorribile. A farne le spese alcuni automobilisti, costretti a improbabili e interminabili itinerari.