le misure

Green pass, da martedì 1 febbraio scattano le nuove regole: in negozi e uffici solo guariti, vaccinati e testati

Kompatscher firma l'ordinanza. Ma ci sono delle eccezioni: ecco quali (foto Ansa)

BOLZANO. Dal prossimo martedì 1 febbraio dunque, e fino al 31 marzo, la cosiddetta regola 3G - guariti, vaccinati o testati - sarà in vigore, oltre che nelle realtà già normate in precedenza, anche per accedere ai pubblici uffici, ai servizi postali, bancari e finanziari e alle attività commerciali. Sono escluse quelle attività necessarie per il soddisfacimento delle esigenze essenziali e primarie della persona, dove si potrà continuare ad accedere senza Green Pass. Tali eccezioni riguardano quattro settori: attività per il soddisfacimento delle esigenze alimentari e di prima necessità, servizi alla salute per l'approvvigionamento di farmaci e dispositivi medici, adempimento di esigenze di sicurezza ed esigenze di giustizia.

Un allegato ad hoc all'ordinanza n. 5 del Presidente della Provincia Arno Kompatscher spiega quali esercizi in particolare siano interessati dall'esenzione di Green Pass, ossia quelli per il commercio al dettaglio di: prodotti alimentari e bevande (ipermercati, supermercati, discount, minimarket e altri alimentari, escluso il consumo sul posto; animali domestici e alimenti per animali domestici; carburante per autotrazione o per uso domestico e riscaldamento; articoli igienico-sanitari.

Eccezioni valgono anche per le attività commerciali che riguardano l'assolvimento di esigenze di salute come l'acquisto di medicinali e prodotti sanitari. L'accesso alle farmacie, parafarmacie, ma anche negozi di medicinali non soggetti a prescrizione medica, articoli ortopedici e medicali, oltre all'accesso alle strutture sanitarie e sociosanitarie, a quelle veterinarie e per ogni finalità di prevenzione, diagnosi e cura. Ciò vale anche per gli accompagnatori.

Riguardo alle strutture che garantiscono esigenze di sicurezza, l'accesso è consentito liberamente agli uffici aperti al pubblico delle forze di polizia e delle polizie locali, mentre le strutture della giustizia esentate dal Green Pass per l'accesso sono gli uffici giudiziari, e dei servizi sociosanitari esclusivamente per la presentazione indifferibile e urgente di denunce da parte di soggetti vittime di reati o di richieste di interventi giudiziari a tutela di persone minori di età o incapaci. L'ordinanza Nr. 5/22 è scaricabile dal sito web della Provincia dedicato al Coronavirus.