CUCINA

Guida Michelin, 26 Stelle in regione

Di queste 19 nella Provincia di Bolzano. Norbert Niederkofler, chef del ristorante St. Hubertus di San Cassiano in Val Badia, resta nel gotha delle Tre Stelle. Entra l'Apostelstube di Bressanone con chef Mathias Bachmann (nella foto), esce l'Alpes di Sarentino

PIACENZA. Le Stelle Michelin, il prestigioso riconoscimento per gli chef e i loro ristoranti, sono state assegnate oggi al Teatro Municipale di Piacenza. 

Sono 26 le Stelle assegnate alla nostra regione, 19 di queste riguardano ristoranti altoatesini. Norbert Niederkofler, chef del ristorante St. Hubertus di San Cassiano in Val Badia, resta nel gotha delle Tre Stelle. Mantengono le Due Stelle, invece, Jasmin di Chiusa, Einhorn di Mules, Terra di Sarentino e Trenkerstube di Tirolo. 

Guida Michelin, 19 i ristoranti stellati in Alto Adige

A guidare il gruppo di chef è Norbert Niederkofler, del ristorante St. Hubertus di San Cassiano in Val Badia, nel gotha delle Tre Stelle. Un gradino più sotto Jasmin di Chiusa, Gourmetstube Einhorn di Mules, Terra di Sarentino e Trenkerstube di Tirolo. New entry l'Apostelstube di Bressanone con una Stella. Gli altri riconoscimenti sono per La Stüa de Michil (Corvara), Zur Rose (Appiano), In Viaggio - Claudio Melis (Bolzano), Kuppelrain (Castelbello), Astra (Collepietra), Tilia (Dobbiaco), Schöneck (Falzes), Sissi (Merano), Johannes Stube (Nova Levante), Anna Stuben (Ortisei), Alpenroyal Gourmet (Selva), Zum Löwen (Tesimo), Culinaria im Farmerkreuz (Tirolo)

Entra tra i ristoranti stellati l'Apostelstube di Bressanone con chef Mathias Bachmann, mentre esce di scena l'Alpes di Sarentino. 

Per quanto riguarda il Trentino perde una delle sue due Stelle la Locanda Margon. 

Le Stelle assegnate al Trentino Alto Adige: 

Stelle 2020 by Paolo Gaiardelli on Scribd