Estate

Lido di Laives, apertura il 28 maggio senza aumenti per i biglietti 

La gestione dell’impianto di via Stazione confermata a Stefano Pizzo. Vengono riproposti i prezzi del 2021, salvo la tessera stagionale adulti passata da 90 a 100 euro



LAIVES. Sabato 28 maggio riaprirà il lido comunale di via Stazione a Laives. La gestione è ancora a cura di Stefano Pizzo, che già l’ha curata negli anni scorsi con apprezzamento da parte dei frequentatori. Pronte anche le nuove tariffe, approvate dalla giunta comunale, tariffe che sono fra le più basse, se non le più basse in assoluto, a livello provinciale.

Salvo i 10 euro di aumento dell’abbonamento stagionale adulti, da 90 a 100 euro, per il resto le tariffe sono in linea con l’anno scorso: under 14 -bambini 0-3 anni ingresso gratuito; ingresso intero 3 euro; ingresso ridotto dalle 15.30, euro 2,50; adulti: ingresso intero euro 5,20; ingresso ridotto dalle 15.30 euro 3,50. Abbonamenti: 12 ingressi under 14 euro 25, 12 ingressi adulti 45 euro. Solo per i 12 ingressi adulti, se l’entrata avviene dopo le 16, verrà conteggiata solo mezza giornata; abbonamento stagionale minori anni 14 euro 50; abbonamento stagionale adulti 100 euro.

Agevolazioni: minori di anni 14: persona con invalidità pari o superiore al 80% euro 2,50, più un accompagnatore gratis. Adulti: persona con invalidità pari o superiore al 80% euro 3,50 più un accompagnatore gratis. Ingresso adulti con “Family card” euro 3,60; ingresso minori anni 14 con Family card euro 2,10. Noleggi: noleggio lettino sdraio 3 euro; noleggio armadietto, tariffa giornaliera 1 euro.

Stefano Pizzo è già al lavoro da quando ha ottenuto nuovamente l’appalto per al gestione dell’impianto natatorio comunale e sottolinea con soddisfazione che già il lido è perfettamente pronto per accogliere gli utenti. “Finalmente – afferma – dopo due anni di Covid, quest’estate si possono togliere le pesanti limitazioni che c’erano. Sia chiaro comunque che non è un “liberi tutti” e chi vorrà continuare ad indossare la mascherina sul viso sarà ovviamente libero di farlo. Per quanto ci riguarda, le precauzioni igieniche saranno al solito rigorose e anche lo scorso anno tutto era andato bene in questo senso. Il lido di Laives rimarrà come sempre “a misura di famiglia”, una caratteristica che è sempre stata particolarmente apprezzata dai nostri ospiti, tanto che ne arrivano regolarmente anche da Bolzano e dall’intero circondario”.

Stefano Pizzo comunque una preoccupazione ce l’ha: “Penso ai costi di gestione – dice – che inevitabilmente seguiranno l’attuale trend di crescita veloce dei prezzi di tutte le cose. Ad ogni modo, bando ai pensieri e guardiamo alla nuova stagione balneare che si apre anche qui. Strada facendo riproporremo sicuramente tre eventi, uno de quali nell’ambito del programma comunale di “Pazza estate”, quindi una serata di musica afro verso metà luglio e l’immancabile festa di ferragosto. Per il resto, i dettagli li comunicheremo a mano a mano durante la stagione”.

La buona volontà c’è tutta, così come la comprovata professionalità del gestore: c’è solo un ingrediente ancora che ci si augura sia determinante: un’estate bella calda e soleggiata, da trascorrere in piscina.

















Altre notizie







Attualità