L'EMERGENZA

Nuove restrizioni causa Covid, a Merano posti di blocco e controlli

Da oggi misure più stringenti nella città sul Passirio e in altri Comuni a causa della variante sudafricana 

LE FOTO - Dieci punti di controllo in città

MERANO. A causa della presenza della variante sudafricana è scattato l'obbligo di test antigenico negativo, non più vecchio di 72 ore, per entrare e uscire da Merano. Le forze dell'ordine hanno istituito posti di blocco.

Covid, a Merano dieci punti di controllo in vari punti della città

Impegnati Polizia, Guardia di Finanza, Polizia locale e sei militari dell'Esercito. Monitorate le zone di ingresso e uscita della città. I Carabinieri, invece, sono dislocati nei Comuni limitrofi. Controlli fissi dalle 7 alle 19, nella notte pattuglie a rotazione (foto Jimmy Milanese)

Lo stesso vale per alcuni Comuni minori del Burgraviato.

A Merano, che conta 40.000 abitanti e oltre 4.000 pendolari in entrambe le direzioni, sono state allestite stazioni di test. Anche negli altri comuni sarà possibile sottoporsi a tampone rapido.

Covid, mattinata di controlli a Merano

Sono scattate da questa mattina ulteriori restrizioni nei Comuni altoatesini interessati dalla variante sudafricana del Covid-19. A Merano controlli alle porte della città, per chi entra e per chi esce, con l'impiego delle forze dell'ordine (video Jimmy Milanese)

Il presidente della Provincia di Bolzano Arno Kompatscher ha firmato l'ultima ordinanza (Nr. 9/2021) che estende le misure di prevenzione relative all'emergenza epidemiologica da Covid 19 ai nuovi Comuni in cui la variante è stata rilevata. Le nuove misure sono dunque in vigore - oltre che nei Comuni di Merano, San Pancrazio, Rifiano e Moso in Passiria - anche a Malles Venosta, Lana e tutti i Comuni della val Passiria (San Martino in Passiria, Caines e San Leonardo in Passiria).