La storia

La colletta dei falegnami per far ripartire il collega 

A marzo il rogo a Monguelfo. Grazie alla raccolta fondi consegnati 10.520 euro. «Una campagna che ci sta a cuore, perché è un evento che poteva colpire chiunque»

MONGUELFO. Una maxi-colletta per far ripartire un collega di Monguelfo la cui attività era stata pressoché distrutta dal rogo dello scorso mese di marzo. I falegnami hanno unito le forze e consegnato oltre 10 mila euro. Un segnale importante, anche in termini di solidarietà. «Poteva capitare davvero a chiunque».

La falegnameria “Das ganze Leben”, che si trova nella zona artigianale di Monguelfo, era stata distrutta lo scorso mese di marzo da un drammatico incendio. Nell’occasione a prendere fuoco era stato l’intero immobile. I vigili del fuoco volontari si resero presto conto che l’edificio aziendale non poteva più essere salvato e così si concentrarono nel proteggere dalle fiamme il vicino negozio Inox Design Alto Adige e l’adiacente carrozzeria Oberhammer. Nell’incendio di vaste dimensioni furono lievemente feriti due vigili del fuoco, mentre l’ammontare totale dei danni alle cose fu enorme. Sul posto intervennero i vigili del fuoco volontari di Tesido, Villabassa, Valdaora di Sopra, Valdaora di Mezzo, Braies, Casies, Rasun di Sopra, Rasun di Sotto, San Candico, Dobbiaco e Brunico.

La sezione di mestiere dei Falegnami lvh.apa decise di intervenire immediatamente di fronte alla tragedia, nello specifico dando vita in meno di una settimana a una raccolta fondi. Una campagna a cui non sono stati invitati a partecipare solo tutti i falegnami altoatesini, ma anche tutti gli artigiani del circondario della Val Pusteria. Il tutto con successo: in poco tempo la sezione di mestiere è infatti riuscita a raccogliere un totale di 10.520 Euro.

«Questa campagna ci stava molto a cuore, perché si tratta di un dramma che poteva colpire chiunque – ha affermato il presidente dei Falegnami lvh.apa Michael Gruber -. Ci auguriamo di poter aiutare in qualche modo l’azienda con il nostro contributo». Un aiuto per ripartire e coprire almeno una piccola parte dei danni sostenuti. MAX.BO.