il caso

Violenza sessuale in un albergo della val Gardena, il dipendente arrestato non parla

Il 27enne da tre mesi lavorava nella struttura ricettiva



BOLZANO. Si è avvalso della facoltà di non rispondere l’uomo accusato di violenza sessuale ai danni una giovane donna. Il fatto sarebbe avvenuto nei giorni scorsi in un albergo della val Gardena.

Il giovane non parla italiano e durante l'udienza di convalida, che si è svolta questa mattina in carcere a Bolzano, è stato assistito dall'avvocato Marco Ferretti e da un interprete.

Il 27enne, di cittadinanza kosovara, da tre mesi lavorava nella struttura ricettiva. Il gip Elsa Vesco ha convalidato il fermo. Proseguono le indagini coordinate dal pm Francesca Sassani per ricostruire i fatti.

Gli inquirenti hanno acquisito le immagini delle telecamera di sorveglianza dell'albergo.













Altre notizie

Podcast

Il Trentino nella Grande Guerra: la mobilitazione trasforma città e valli

Poche settimane dopo l’attentato di Sarajevo, il re Vittorio Emanuele III nomina un nuovo capo di stato maggiore: è il generale Luigi Cadorna. È l’uomo che manderà al massacro, nei combattimenti in trincea, una generazione di italiani. In Trentino continua l’affluenza in città dei richiamati: non solo uomini, ma anche muli e cavalli.

Attualità