LA RIFORMA

Riduzione dei parlamentari, l'Svp vota a favore

Meinhard Durnwalder: "Garantita la rappresentanza delle minoranze linguistiche"

BOLZANO. «Votiamo a favore della riduzione del numero dei parlamentari perché questa riforma garantisce la rappresentanza delle minoranze linguistiche e delle autonomie speciali». Lo ha detto, intervenendo in aula, il senatore della Svp, Meinhard Durnwalder, che ha preso la parola anche a nome dei colleghi Julia Unterberger e Dieter Steger.

«Con questa riforma - ha proseguito Durnwalder - si mantiene per la Provincia autonoma di Bolzano il numero di tre collegi uninominali. Tutto questo è stato possibile grazie a una modifica al testo che siamo riusciti a ottenere nella prima lettura in Senato».

Secondo i senatori Svp, il governo, con il decreto legislativo per la determinazione dei nuovi collegi, in cui verranno rideterminati anche i collegi uninominali per la Camera della circoscrizione Trentino/Alto Adige Südtirol, «dovrà tenere conto del principio di continuità territoriale e omogeneità dei medesimi, affinché coi nuovi collegi sia concretamente garantita l'adeguata rappresentanza del gruppo linguistico tedesco in relazione alla propria consistenza».

«Più in generale, questa riforma non risolve una serie di problemi, quali la lentezza del procedimento legislativo e il rapporto con il potere esecutivo. Per questo il nostro augurio è che sia il primo passo di una riforma più organica che sciolga questi nodi», ha concluso Durnwalder.