processo

Scontri al Brennero: oggi a Bolzano (blindata) l'appello per 63 anarchici

I disordini nel 2016 durante la manifestazione contro la barriera austriaca anti-migranti. In primo grado condanne per 37 anni

BOLZANO. Si svolgerà oggi (28 gennaio) in tribunale a Bolzano, con inizio alle 9, il processo d'appello nei confronti dei 63 anarchici (25 dei quali sono del Trentino - Alto Adige) che il 7 maggio 2016 erano stati protagonisti di alcuni disordini durante una manifestazione, al Brennero, contro l'installazione di una barriera anti-migranti dell'Austria.

In primo grado (novembre 2020) erano stati condannati per vari reati: travisamento, radunata sediziosa e interruzione di pubblico servizio (era stata bloccata la ferrovia), da un minimo di 2 mesi ad un massimo di 11 mesi a testa e, complessivamente, a 37 anni e 7 mesi di carcere.

In diversi casi gli imputati erano incensurati ed era stata concessa loro la condizionale. In occasione del processo d'appello, chiesto dalla difesa, sono previste per domani particolari misure di sicurezza, tra cui la chiusura del parcheggio sotterraneo del tribunale e di una parte della piazza.