La denuncia

Vaccini gettati nella spazzatura, Urzì: “Grave danno morale ed erariale”

Il consigliere provinciale di Fratelli d’Italia critico contro i medici e gli infermieri “No vax”

Bolzano - "Vaccini gettati in Alto Adige nella spazzatura? Non staremo certamente a guardare, chiederemo che il danno causato (anche di immagine alla nostra provincia) nel pieno di un sacrificio nazionale di portata epocale sia risarcito. Senza se e senza ma".

Lo afferma Alessandro Urzì, consigliere provinciale Fdi. "Non sappiamo se chi ha agito così si sia assunto una responsabilità personale, sappiamo di certo che l'onda no vax che ha coinvolto quasi il 50% del personale medico e paramedico della sanità altoatesina se è inammissibile su un piano morale è intollerabile se produce un danno erariale, ossia la distruzione stessa dei vaccini. Stiamo già presentando gli esposti che si rendessero necessari per chiedere alle autorità una verifica sulla legittimità di questi episodi auspicando che sia la amministrazione della Azienda ad anticiparci e ad attivarsi in autotutela nella medesima direzione", afferma.