carabinieri

Resia, suv non si ferma all’alt: 36enne altoatesino arrestato in Svizzera dopo un inseguimento

Fermato dai carabinieri, ha tentato di investirli e poi si è dato alla fuga. Quando è stato preso, aveva addosso cocaina e hashish



BOLZANO. Un automobilista altoatesino di 36 anni è stato fermato in Svizzera dopo una fuga transfrontaliera. Alcune sere fa, un normale controllo a Resia da parte di una pattuglia dei carabinieri di Silandro si è improvvisamente trasformato in un inseguimento transfrontaliero ad alta velocità tra Italia, Austria e Svizzera, conclusosi in territorio elvetico con l'arresto in flagranza del 36enne. L’uomo è stato trovato in possesso di alcuni grammi di cocaina e hashish ed è stato arrestato dalla polizia cantonale dei Grigioni. 

Invece di fermarsi, il conducente del grosso suv di colore scuro, che inizialmente sembrava ottemperare all'alt intimatogli dai militari, ha accelerato quasi investendo uno di loro. I militari si sono subito messi all'inseguimento lanciatosi a gran velocità verso il valico.

Invece l'immediata attivazione delle procedure previste dagli accordi di Schengen e da quelli bilaterali con la Svizzera ha consentito alle centrali operative dei tre Stati interessati di coordinare le rispettive pattuglie, sbarrando la strada per Landek e ponendo fine alla fuga del suv in territorio elvetico in prossimità di Samnaun. 

















Altre notizie







Attualità