Oggi a r/ge kunst 

“Ambiente Ostile” con Henni e Bourouissa

Bolzano. Oggi, 20 novembre, con Ar/ge kunst terzo appuntamento della piattaforma ampliata “Ambiente Ostile”. Ovviamente si tratta di un incontro virtuale via zoom, alle ore 18, sulla piattaforma...

Bolzano. Oggi, 20 novembre, con Ar/ge kunst terzo appuntamento della piattaforma ampliata “Ambiente Ostile”. Ovviamente si tratta di un incontro virtuale via zoom, alle ore 18, sulla piattaforma hostileenvironments.eu

Il tutto nell’ambito della rassegna “Spaces di alienazione e libertà”. Obiettivo di questo nuovo evento è riflettere sulla violenza perpetrata dalle istituzioni coloniali e sul ruolo del giardinaggio come forma di guarigione. “Lo faremo - scrive arge kunst - prendendo in considerazione il pensatore anti-coloniale Frantz Fanon e la sua esperienza dell’ospedale psichiatrico di Blida-Joinville in Algeria. La proiezione del film “The Whispering of Ghosts” dell’artista Mohamed Bourouissa sarà seguita da un discorso dell’architetto e ricercatrice Samia Henni. Questo servirà da punto di ingresso per una conversazione che collega la storia al presente e tocca le questioni della liberazione attraverso la cura, il giardinaggio, l’architettura, la controrivoluzione e la memoria”.Mohamed Bourouissa (nato a Blida, Algeria, nel 1978) è un artista con sede a Parigi. Lavorando con la fotografia, il video, la pittura e la scultura, i progetti di Bourouissa spesso esaminano i processi socio-economici, le tensioni invisibili tra i diversi ambienti sociali e le divisioni culturali. Samia Henni è una storica dell’architettura che insegna alla Cornell University.