Il caso

Chiambretti chiede di tagliare il mantenimento della figlia: «Il mio stipendio si è dimezzato»

Il contenzioso al tribunale di Torino. Secondo il conduttore televisivo, il suo reddito è passato da 55mila a 26mila euro netti al mese



TORINO. Il conduttore televisivo Piero Chiambretti si è presentato a Palazzo di Giustizia di Torino dopo aver citato l'ex compagna Federica Laviosa per chiedere la modifica delle condizioni di affidamento e di mantenimento della figlia undicenne, ovvero la diminuzione dell'assegno.

Chiambretti ha chiesto al giudice della settima sezione civile, Isabella Messina, di ridurre il contributo da tremila euro ad ottocento euro al mese, modificando l'accordo che era stato trovato tra le parti nel dicembre 2016 e che era stato accolto dal tribunale di La Spezia, dove abitavano Laviosa e la bambina.

Chiambretti ha motivato la richiesta affermando che le sue entrate si sono dimezzate, da 55 a 26 mila euro netti al mese e al ricorso ha allegato quanto da lui dichiarato al fisco negli ultimi cinque anni.

Durante l'udienza sono state depositate le memorie.

L'udienza è stata rinviata a dopo l'estate. All'uscita dal tribunale Chiambretti non ha rilasciato dichiarazioni.

















Altre notizie







Attualità