“La manutenzione dell’universo” fa incetta di premi letterari

Bolzano. Grande soddisfazione per Pino Loperfido, che con il suo ultimo libro, “La manutenzione dell’universo - Il curioso caso di Maria Domenica Lazzeri (1815-1848)”, edito da Curcu&Genovese è...

Bolzano. Grande soddisfazione per Pino Loperfido, che con il suo ultimo libro, “La manutenzione dell’universo - Il curioso caso di Maria Domenica Lazzeri (1815-1848)”, edito da Curcu&Genovese è riuscito a sbaragliare la concorrenza, classificandosi al primo posto nella sezione “narrativa” nel prestigioso concorso letterario IBRSC dedicato alla Contessa Caterina De Cia Bellati Canal.

“Attraverso un’ammirevole fusione di generi letterari, l’opera ricostruisce l’incredibile vicenda di una mistica trentina vissuta a fine Ottocento in un ambiente di incredulità e opposizione”. Questa la motivazione con cui la Giuria ha voluto sottolineare la decisione di conferire al libro di Pino Loperfido il primo premio assoluto.

A riprova del lavoro certosino di ricerca e di stesura narrativa di Loperfido (che, tra il resto, è ideatore del Trentino Book Festival), “La manutenzione dell’universo” ha ottenuto anche l’Attestato di Merito nella sezione “I. Calvino - E” – Libro edito a tema libero – nel 7° concorso letterario "Città di San Giuliano Milanese”.

Con il suo libro “La manutenzione dell’universo” ha ricevuto un importante Premio letterario e un Attestato di Merito, cosa si prova?”

Sicuramente una grande soddisfazione. Il mio libro non è sicuramente uno di quei libri che solitamente ricevono Premi letterari. Non è un libro “facile” e questo, a maggior ragione, mi rende orgoglioso e grato alla Giuria per la scelta coraggiosa. Vincere questo Premio e arrivare tra i finalisti del 7° concorso letterario "Città di San Giuliano Milanese”, ottenendo l’Attestato di Merito è un’ulteriore conferma, diciamo tecnica, di quello che è stato il riscontro dei lettori. Sono tantissime le persone che hanno apprezzato il mio lavoro, tant’è che il libro è già alla terza ristampa.

Il suo libro ha ottenuto consensi anche a livello nazionale…”

«Sí, il curioso caso di Maria Domenica Lazzeri è apparso tra le pagine del “Corriere della Sera”, “Avvenire” (Alessandro Zaccuri) e del “Messaggero di S. Antonio” per mano dell’iillustre Lucetta Scaraffia. Sono anche stato contattato dalla Redazione del TG2 per partecipare ad una puntata della rubrica “Tg2 Storie”, diretto da Maria Concetta Mattei. Purtroppo la pandemia in atto, ha reso necessario lo spostamento dell’appuntamento a Roma al prossimo anno». Il libro di Loperfido, come si ricorderà, racconta la straordinariavicenda di Maria Domenica Lazzeri, la mistica della prima metà dell’Ottocento nata a Capriana, in Trentino, e che rimase, così pare, 14 anni di fila senza mangiare, bere e dormire. Unavicenda che, nonostante una popolarità di livello continentale, non è mai riuscita ad emergere del tutto.