formazione

Unibz, riparte il master in design per bambini

Il programma del corso di formazione apre un nuovo campo di ricerca che si colloca a metà strada tra l'educazione e il design. Il master è rivolto  a professionisti attivi nel campo del design e dell'educazione o della mediazione



BOLZANO. Alla sua terza edizione, in autunno ripartirà il Master di primo livello in "Design per bambini" della Libera università di Bolzano. Si tratta di un percorso formativo part-time che mira a creare nuovi profili professionali in grado di proporre modalità alternative di intervento nel campo dell'educazione. Un esempio concreto lo fornisce Ulrike Folie, studentessa della prima edizione del Master, che ha da poco discusso la sua tesi: un libro bilingue per bambini sul ciclo di vita delle rane in uno stagno vicino a Laion, in cui spiega in modo ludico a bambini e bambine il ciclo di vita delle rane erbivore utilizzando illustrazioni e immagini fotografiche di alta qualità.

In collaborazione con la biblioteca di Laion, inoltre, Ulrike Folie ha progettato un intero percorso formativo sulla rana. Tale percorso comprende: una mostra audiovisiva con visite guidate, una presentazione del libro ai bambini e bambine delle scuole elementari e materne nella biblioteca del paese ed escursioni allo stagno in collaborazione con il laboratorio ambientale di Novacella.
«Per ideare e sviluppare attività educative nuove, i partecipanti mettono in pratica competenze e usano strumenti che hanno imparato a usare nei corsi del Master in Design per bambini», sottolineano Giorgio CamuffoGerda Videsott, il professore e la ricercatrice responsabili del master di primo livello.

Il programma del corso di formazione apre un nuovo campo di ricerca che si colloca a metà strada tra l'educazione e il design. Il programma del Master, della durata di un anno, prevede l'acquisizione di 60 crediti (Ects) ed è rivolto principalmente a professionisti che già operano nel campo del design e dell'educazione o della mediazione. 

















Altre notizie

podcast

Delitti e misteri dell'Alto Adige: il lupo e l'agnellino

Con «Il suono delle pagine» i libri prendono vita grazie a Mario Cagol che interpreta con passione e intensità le pagine dei libri di Curcu & Genovese. Con questa nuova serie podcast ci avventuriamo nelle ombre dei «Delitti e misteri» dell’Alto Adige, il libro di Paolo Cagnan, che racconta “i trenta casi di cronaca nera più clamorosi, misteriosi e intriganti dal dopoguerra ad oggi in Alto Adige”. Pagine che diventano un podcast-thriller da ascoltare tutto d'un fiato

il boom di richieste

Passaporti, in Alto Adige otto mesi d’attesa

Il personale della questura è insufficiente, impossibile fare fronte all’enorme mole di lavoro. In Trentino, una collaborazione tra la Polizia di Stato e il Consorzio dei Comuni trentini aumenterà il numero di documenti rilasciati







Attualità