Appiano, in 150 per dire basta al razzismo

Sono arrivati dal Trentino, da Macerata e ovviamente dall’Alto Adige - chi con la voglia di mostrare il proprio volto e chi no - per manifestare solidarietà ai profughi ospitati presso l’ex Mercanti di Appiano, all’esterno della quale, nella notte tra sabato e domenica scorsi, ignoti hanno fatto esplodere una bomba carta. (foto Matteo Groppo)