Ligabue a Chiavari, 'fatto un terzo di quanto ho in mente'

(ANSA) - CHIAVARI, 05 LUG - Morale alle stelle per i fan di Ligabue sentendo il cantante dire che "finora le cose che ho fatto sono solo un terzo di quelle che ho in mente". Dal palco del Festival della Parola di Chiavari, spostato per maltempo nel palazzetto dello sport cittadino, Luciano Ligabue ieri sera si è raccontato davanti a circa 200 persone, di più le normative covid non le hanno permesse. E lo ha fatto intervistato dal giornalista Massimo Poggini partendo dal libro biografico, scritto con Massimo Cotto ed edito da Mondadori, "È andata così". "Dal primo concerto in un locale domenica pomeriggio in un posto che poteva contenere cento persone - ha raccontato il cantante - da lì è partito tutto e per altre 800 volte sono salito sul palco e sono un terzo di quelle che ho in testa". A Ligabue è stato consegnato il premio Ambasciatore della Parola. (ANSA).