L’iniziativa

Gli abbonamenti ai giornali per le scuole sono quasi gratuiti

Torna la possibilità per le scuole secondarie, statali e paritarie di ricevere contributi per l'acquisto di abbonamenti a giornali e riviste. Questo vale anche per le scuole in Alto Adige. Il termine per la presentazione è fissato dall'1 al 31 ottobre 2021

Contributi per gli abbonamenti ai giornali per le scuole

Le scuole secondarie, statali e paritarie, possono ricevere contributi per l'acquisto di abbonamenti a giornali e riviste. Questo vale anche per le scuole dell'Alto Adige. Il termine per la presentazione è fissato per quest'anno dall'1 al 31 ottobre 2021.

I contributi alle scuole per gli abbonamenti ai giornali (e quindi anche per il quotidiano "l'Adige") hanno lo scopo di promuovere la lettura critica, nonché l'educazione e l'informazione su temi attuali e importanti. Dal 2020, Roma fornisce 20 milioni di euro all'anno per questa iniziativa.

Il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, prevede che, a partire dal 2020, le scuole secondarie di secondo grado, statali e paritarie, che adottino, nell'ambito dei propri curricula didattici, programmi di promozione della lettura critica e di educazione ai contenuti informativi potranno richiedere un contributo fino al 90 per cento del costo di acquisto di uno o anche più abbonamenti a quotidiani, riviste e periodici scientifici e specialistici, anche in formato digitale.

I bandi risultano sostanzialmente simili a quelli dello scorso anno (vedi, in particolare, circolare Fieg n. 4 del 7 gennaio 2021).

Sul sito del Dipartimento per l’informazione e l’editoria (https://informazioneeditoria.gov.it/it/notizie/sostegno-alle-scuole-per-l-acquisto-di-abbonamenti-ai-quotidiani-periodici-e-riviste-scientifiche-e-di-settore-in-aiuto-alla-didattica-ed-alla-promozione-della-lettura-critica-per-lanno-2021/) sono stati pubblicati due Bandi per l’anno 2021 destinati alle scuole, statali e paritarie, per accedere ai contributi per il rimborso delle spese sostenute per l’acquisto di quotidiani e periodici e di riviste scientifiche e di settore in aiuto alla didattica ed alla promozione della lettura critica.

Le nuove date: dall'1 al 31 ottobre 2021

Le scuole interessate dovranno presentare, nel periodo che va dal 1° al 31 ottobre 2021, apposita richiesta con le modalità tecniche che saranno indicate in una comunicazione diretta alle scuole dalla Direzione Generale per lo Studente, l’inclusione e l’orientamento scolastico del Ministero dell’Istruzione.

Le testate riconosciute come utili ai fini didattici sono individuate dal Collegio dei docenti delle singole istituzioni scolastiche.

I due Bandi riguardano:

a) le scuole statali e paritarie di ogni ordine e grado, limitatamente all’acquisto di uno o più abbonamenti a periodici e riviste scientifiche e di settore, anche in formato digitale, per un importo fino al 90 per cento della spesa. A tale bando è riservato l’importo di 9,490 milioni di euro;

b) le scuole secondarie di primo grado, statali e paritarie, che adottano, nell’ambito dei Piani per l’offerta formativa, programmi per la promozione della lettura critica e l’educazione ai contenuti informativi, per un importo fino al 90 per cento della spesa per l’acquisto di abbonamenti a quotidiani, periodici e riviste scientifiche e di settore, anche in formato digitale. A tale bando è riservato l’importo di 3,933 milioni di euro.