allarme

Giappone, 4 milioni di evacuati per il tifone Nanmadol

Piogge torrenziali, mareggiate e venti fino a 250 chilometri orari. Nel Kyushu attesi 600 millimetri di pioggia fino a lunedì. Sospesi 500 voli e i treni superveloci

TOKYO


TOKYO. Sono oltre 4 milioni le persone a cui è stato ordinato di evacuare in Giappone, mentre il tifone Nanmadol si avvicina alla regione del Kyushu, a sudovest dell'arcipelago.

Le direttive sono state diffuse alle 11 locali di oggi 18 settembre (le 4 in Italia). L'allarme a un livello di 4 su una scala di allerta massima di 5 riguarda 4.030.000 residenti appartenenti a 1,94 milioni di nuclei familiari in diverse località della regione, in cui si sono abbattute piogge torrenziali, violenti mareggiate e raffiche di vento fino a 250 chilometri orari, con le prefetture di Kagoshima e Miyazaki a essere maggiormente colpite.

Nella mattinata di domenica le due principali aerolinee del Paese, Ana e Japan Airlines avevano sospeso oltre 500 voli e i servizi dei treni superveloci Shinkansen sono stati cancellati tra Hakata e Kumamoto. Secondo l'Agenzia meteorologica nazionale sulla regione a sud del Kyushu dovrebbero riversarsi almeno 600 millimetri di pioggia nelle 24 ore fino a lunedì mattina. 

















Altre notizie







Attualità