GERMANIA

Halle, sparatoria davanti alla sinagoga. Due morti, fermato un sospetto

Paura in Sassonia, una bomba a mano è stata lanciata davanti al cimitero ebraico

HALLE. Una sparatoria a Halle, nell'est della Germania, è avvenuta "davanti alla sinagoga" del quartiere Paulus. "Una bomba a mano è stata inoltre lanciata al cimitero ebraico": lo scrive il sito del quotidiano Bild riferendosi alla sparatoria avvenuta a Halle, la maggiore città della Sassonia-Anhalt. Il sito riferisce che ci sarebbe stato anche "uno scontro a fuoco" a Wiedersdorf, nei pressi di Halle.

Ci sarebbero due vittime. Fermato un sospetto, due persone sono invece in fuga a piedi. La polizia di Halle esorta la "popolazione a rimanere nelle proprie abitazioni".

La sparatoria davanti a una sinagoga di Halle è avvenuta nel giorno del Yom Kippur, la ricorrenza religiosa ebraica che celebra il giorno dell'espiazione e che quest'anno cade tra ieri sera e stasera.

L'aggressore era vestito di "verde", "da militare" con un "elmetto", portava una "maschera" e ha sparato contro un negozio con un "mitra", ha riferito un testimone all'emittente tedesca di notizie N-Tv.