Kiev, gruppi armati costringono persone a voto referendum

Gaidai, a Lugansk divieto di lasciare città tra 23-27 settembre

ROMA


(ANSA) - ROMA, 23 SET - "Gli occupanti russi hanno organizzato gruppi armati per circondare le abitazioni e costringere le persone a partecipare al cosiddetto 'referendum'. I cittadini sono stati minacciati: "coloro che non parteciperanno alla votazione verranno automaticamente licenziati dal lavoro". "Le autorità hanno vietato alla popolazione locale di lasciare la città tra il 23 e il 27 settembre (date in cui si tiene il referendum di annessione alla Russia)". Lo ha riferito il governatore ucraino in esilio di Lugansk Sergey Gaidai, riportato dal Guardian. . (ANSA).

















Altre notizie







Attualità