Libia, scontri tra gruppi armati a Tripoli

Tra milizie fedeli a Dbeibah e sostenitori di Bashaga

TRIPOLI


(ANSA) - TRIPOLI, 06 AGO - Scontri tra gruppi armati sono scoppiati durante la notte a Tripoli, secondo i media locali, nelle ultime violenze che hanno colpito la capitale libica. Un giornalista dell'AFP ha riferito di avere udito spari ed esplosioni intorno all'1:00 di stanotte. I combattimenti, con armi leggere e pesanti, sono avvenuti nel distretto di El Jebs, nel sud della città, secondo i media. Gli scontri hanno coinvolto gruppi armati fedeli al primo ministro Abdulhamid Dbeibah, capo del governo di unità nazionale con sede a Tripoli, e altri al seguito del suo rivale Fathi Bashagha, nominato a febbraio primo ministro da un parlamento con sede nell'est della Libia dopo aver stretto un patto con Haftar. I combattimenti si sono conclusi quando un altro gruppo chiamato la Brigata 444 è intervenuto per tentare di mediare, secondo i media libici. Non ci sono al momento notizie di vittime. Negli ultimi mesi a Tripoli sono aumentate le tensioni tra i gruppi armati fedeli ai leader rivali. Il 22 luglio, i combattimenti nel cuore della città hanno provocato 16 morti e circa 50 feriti. (ANSA).

















Altre notizie







Attualità