Mélenchon, 'Macron ci consulti su nomina commissario Ue'

'Fuare primo ministro? Negoziati in corso'

BRUXELLES


(ANSA) - BRUXELLES, 10 LUG - "In Europa, nelle democrazie parlamentari, il voto ha una certa importanza" e "il presidente della Repubblica dovrebbe tenere conto del risultato del voto: il Nuovo Fronte Popolare è la prima coalizione e dovrebbe essere consultata": lo ha detto il leader de La France Insoumise (Lfi), Jean-Luc Mélenchon, durante un punto stampa al Parlamento europeo, rispondendo a una domanda sulla nomina del prossimo commissario Ue francese. "In alcuni Paesi avremmo l'audacia di pensare che il primo gruppo di un'Assemblea sia il più idoneo a nominare i commissari. Ma la monarchia presidenziale è unica e ha inventato le proprie regole", ha attaccato. Rispondendo a una domanda sulla possibilità che sia il segretario del Partito socialista francese, Olivier Faure, ad assumere il ruolo di primo ministro, Mélenchon ha evidenziato che "la questione è in discussione". "A un certo punto, su iniziativa dello stesso Olivier Faure, abbiamo stabilito una regola secondo la quale il primo dei gruppi all'interno della coalizione proponeva il premier. Quindi è chiaramente meglio accordarsi sul nome ed è quello che cercheremo di fare", ha affermato il leader de La France Insoumise (Lfi). (ANSA).













Altre notizie

Attualità