il caso

Ryanair: il problema per l'Italia non sono le tariffe ma i pochi voli

McGuinness: "Occorre ridurre i costi per le compagnie. E' un Paese non competitivo"

ROMA


ROMA. "L'Italia non ha un problema di tariffe, ma ha un problema di capienza, di mancanza di posti. Per garantire tariffe basse in Italia serve ridurre i costi che ci sono per le compagnie aeree ma questo purtroppo non sta avvenendo. L'Italia non è competitiva. Il governo deve rendersi conto di questo. Non c'entra l'algoritmo, è roba senza senso, si sta abbaiando alla cosa sbagliata". Lo ha detto il direttore commerciale di Ryanair, Jason McGuinness, in un colloquio con l'Ansa, sollecitando quindi il governo ad "abolire" l'addizionale comunale sui diritti d'imbarco.

Il manager irlandese ha fatto anche presente che il costo dei controllori del traffico aereo in Italia è del 70% più alto che in Spagna.













Altre notizie

Attualità

la tragedia

Incendio in un'autofficina a Milano: tre morti e tre feriti

E' accaduto tra via Fra Galgario 8 e via Anguissola. Le vittime si trovavano all'interno di un appartamento al terzo piano dell'edificio di 6 piani in cui è sviluppato il rogo. Sarebbero un'anziana, un cittadino italiano e un'altra persona di origini straniere. Tra i feriti anche un addetto dell'officina da cui sono partite le fiamme (foto Ansa)