inquinamento

Stop ai fumatori sulle spiagge di Tenerife, multe di 2mila euro

La normativa entra in vigore. Sanzioni anche per gestori di bar e ristoranti che non dispongono di cestini



ROMA. Pugno duro delle autorità di Tenerife contro i fumatori. Secondo quanto riferiscono i media locali, a partire da oggi 16 gennaio sarà vietato accendersi la sigaretta sulle spiagge della più grande isola delle Canarie.

Una mossa decisa per evitare che le persone lascino i mozziconi sulla sabbia. I trasgressori saranno puniti con una multa di 2mila euro.

La nuova normativa prevede che "al fine di evitare la presenza di mozziconi nella sabbia e la conseguente potenziale contaminazione del litorale, è vietato fumare sulle spiagge e sulle aree balneari del comune, ad eccezione delle aree appositamente autorizzate e designate dal Consiglio". In particolare, chiunque lasci rifiuti al di fuori di un cestino o sporchi con mozziconi o gomme da masticare rischia una multa di 2.000 euro.

La normativa prevede multe anche per gli esercizi commerciali, come i ristoranti e i bar sulla spiaggia, che non dispongono di cestini per i clienti. In alcune spiagge della regione è ancora consentito fumare, ma i turisti dovranno verificare la presenza di appositi cartelli. 

















Altre notizie







Attualità