Ue, la transizione energetica passa per i territori



BRUXELLES -L'Europa dice addio al carbone.Una sfida comune, ma con unimpatto sociale ed economico profondamente diverso tra Stati e regioni europee. Per cinque Stati membri - Bulgaria, Germania, Polonia, Grecia, Slovacchia - il carbone rappresenta almeno il 20% del fabbisogno nazionale, percentuale che schizza a oltre il 50% in Polonia, Paese che impiega circa la metà di tutti i lavoratori Ue nel settore.













Altre notizie

Attualità