Urto tra treni: disagi a bordo su treni AV in forte ritardo

Passeggeri Milano-Pescara: manca acqua, non abbiamo informazioni

ROMA


(ANSA) - ROMA, 11 DIC - Si registrano disagi tra quanti viaggiano a bordo dei treni Alta Velocità in forte ritardo a causa dell'urto tra treni nei pressi di Faenza che si è verificato ieri sera. In particolare i passeggeri del Freccia Rossa 8823, partito da Milano Centrale alle 17:50 con destinazione Pescara, dove sarebbe dovuto giungere alle 23:05, al telefono con l'ANSA lamentano la mancanza di informazioni a bordo, la carenza di generi alimentari e acqua potabile e l'incertezza di giungere a destinazione. Attualmente il treno è appena ripartito dalla stazione di Rimini, ma non è sicuro che il viaggio possa proseguire oltre Ancona. Inoltre una bambina a bordo avrebbe avuto un lieve malore e sarebbe stata soccorsa da alcuni medici che si trovavano sul convoglio. I treni Alta Velocità che registrano attualmente i maggiori ritardi, oltre al già citato, sono i seguenti: - FR 8830 Bari Centrale (16:30) - Milano Centrale (23:55) - FR 9810 Pescara (17:54) - Milano Centrale (22:30) - FR 8825 Milano Centrale (18:50) - Ancona (22:42) - FR 8829 Milano Centrale (20:05) - Ancona (23:38) I convogli vengono instradati sul percorso alternativo da Faenza a Rimini via Ravenna e hanno tutti ritardi superiori a 160 minuti. (ANSA).













Altre notizie

Attualità