Podcast

L’omicidio di Oriana: numerosi i sospettati, ma alla fine la sua morte resta senza un colpevole (terza parte)

Il terribile delitto a Trento nell’ottobre del 1967: in via Pietrastretta, sul fondo di una cisterna, viene trovato il cadavere di Oriana Zanchetta. Fu assassinata da un maniaco rimasto per sempre nell’ombra. Ascolta la terza parte del podcast di Mario Cagol da «Il suono delle pagine»

LA SERIE / 1 La strage di Vetriolo
LA SERIE / 2 Lo scolaro e la maestra

 



TRENTO. Oriana Zanchetta aveva solo 17 anni, lavorava come impiegata e la sua vita è tragicamente finita nel fondo di una cisterna in via Pietrastretta a Trento. Chi l’ha uccisa?

Un mistero che (siamo nell’ottobre del 1967) tenne col fiato sospeso familiari, amici e conoscenti con la speranza di trovare in fretta il suo feroce assassino.

Tante furono le piste seguite dagli investigatori, tante le ipotesi sulle sue ultime ore di vita, quando uscì dal lavoro e di lei non si seppe più nulla fino a quando il suo corpo fu ritrovato in fondo alla cisterna.

La triste storia di Oriana è stata raccontata da Luigi Sardi nel libro «Delitti e misteri in Trentino» edito da Curcu & Genovese e che adesso è diventato un podcast grazie all'intensa interpretazione di Mario Cagol ne «Il suono delle pagine».

Nella terza e conclusiva parte del podcast gli inquirenti cercano disperatamente il colpevole, passando al setaccio testimonianze ed alibi dei sospettati. In più occasioni il delitto sembrava risolto, ma alla fine ogni pista si era rivelata infondata.

Ecco la terza parte del podcast di Mario Cagol

Ascolta qui la prima parte del podcast

Ascolta qui la seconda parte del podcast

















Altre notizie







Attualità