Ascolta

Trento e quella rapina in centro finita nel sangue: il podcast (prima parte)

Il colpo alla Bnl in via San Pietro nel settembre del 1977 finisce nel modo peggiore possibile, con tre morti. Ascolta il podcast di Mario Cagol da «Il suono delle pagine»

LA SERIE / 1 La strage di Vetriolo
LA SERIE / 2 Lo scolaro e la maestra

LA SERIE / 3 Il mistero della cisterna
LA SERIE / 4 Scomparsa nel nulla



TRENTO. Una rapina in pieno centro a Trento, finita nel modo peggiore possibile, con un maresciallo della Polizia ucciso dai rapinatori, e con due uomini della banda morti dopo essere stati colpiti da una raffica di mitra mentre cercavano di fuggire.

È il 27 settembre 1977 quando in via San Pietro a Trento va in scena uno dei fatti di cronaca nera più feroci degli ultimi decenni.

Quattro giovani criminali, disperati, evasi di galera, avevano deciso di compiere un colpo senza nessuna possibilità di riuscita: rapinare una banca in centro storico a Trento, senza vie di fuga possibili.

Forse già sapevano che quella rapina sarebbe finita nel sangue, o forse nella loro disperazione non avevano calcolato bene i rischi: fatto sta che in via San Pietro la rapina va proprio come non dovrebbe andare.

La rapina ha il suo inizio alle 14.55, quando i dipendenti della Banca Nazionale del Lavoro stanno rientrando in ufficio dalla pausa pranzo: è in quel momento che i malviventi entrano in azione, con conseguenze che alla fine saranno drammatiche.

Il colpo alla Bnl è uno degli episodi raccontati da Luigi Sardi nel libro «Delitti e misteri in Trentino» edito da Curcu & Genovese e che adesso è diventato un podcast grazie all'intensa interpretazione di Mario Cagol ne «Il suono delle pagine».

In questa prima parte (le prossime due puntate verranno pubblicate sul nostro sito martedì 16 agosto e martedì 23 agosto) Mario Cagol affronta i momenti della rapina e della conseguente fuga tra raffiche di mitra e bombe lanciate.

Ma ecco il podcast di Mario Cagol.

















Altre notizie







Attualità