ChangeTheGame avvia ricerca su abusi nello sport in Italia



(ANSA) - MILANO, 20 GEN - Il tema degli abusi nello sport per la prima volta entra nell'agenda del governo, grazie all'iniziativa dell'associazione ChangeTheGame, impegnata a scattare una nuova radiografia suL fenomeno in Italia. È quanto emerso durante la presentazione della ricerca avviata proprio sugli abusi nell'ambito sportivo, con un lavoro di ricerca commissionato a Nielsen e presentato, con scelta non casuale, nella Casa dei diritti del Comune di Milano.
    Il progetto di ChangeTheGame si sviluppa infatti con il supporto del Dipartimento dello Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri, grazie a partner come il Consorzio Vero Volley, Fondazione Candido Cannavò e di Terre des Hommes.
    L'indagine, che si ispira al "General report" di Cases, studio europeo che rappresenta il punto di partenza e termine di confronto per il campionamento dei dati in corso su 1400 atleti italiani.
    Una ricerca, quella promossa da ChangeTheGame, che prende forma con proporzioni numeriche mai registrate prima a livello nazionale, sul temi degli abusi psicologici, emotivi e sessuali nel mondo dello sport. Coinvolge atleti tra i 18 e 34 anni che hanno praticato sport tra i 14 e i 17 anni, di entrambi i sessi, tenendo conto delle specificità del contesto italiano.
    Per giocare di anticipo e portare avanti sensibilizzazione e prevenzione sugli abusi in ambito sportivo, ChangeTheGame ha anche presentato uno spot voluto per mettere in luce i valori dell'attività sportiva, come antidoto a ogni forma di violenza e abuso. Il video è stato realizzato da Claudio Casazza con il supporto e la collaborazione di Insolito Cinema e le musiche di Giovanni Faggionato. (ANSA).
   















Altre notizie









Attualità