Covid: Gimbe, contagi aumentano dell'11,4%, decessi del 9,8%



Risale la curva dei casi di Covid-19 in Italia, aumentati dell'11,4% nella settimana dal 30 dicembre 2022 al 5 gennaio 2023 rispetto a quella precedente; nello stesso periodo i decessi hanno segnato un ulteriore aumento del 9,8% e ormai da quattro settimane sono più di 100 al giorno. Lo indica la Fondazione Gimbe nel suo monitoraggio indipendente.
    Rilevato anche un aumento del 6% dei test.
    Dal 30 dicembre al 5 gennaio i nuovi casi sono aumentati da 122.099 a 135.977 e i decessi da 706 a 775 (52 dei quali riferiti a periodi precedenti), con una media di 111 al giorno rispetto ai 101 della settimana precedente.
    La Fondazione Gimbe rileva anche che diminuiscono del 6,9% i ricoveri nei reparti ordinari e quelli nelle terapie intensive restano stabili, con un aumento dell'1,6%. In questo periodo i ricoveri con sintomi si sono ridotti di 572 unità (da 8.288 a 7.716) e le terapie intensive risultano sostanzialmente stabili, con un leggero aumento di 5 unità (da 314 a 319).
    Secondo i dati della Fondazione, inoltre, diminuiscono del 6,9% i ricoveri nei reparti ordinari e quelli nelle terapie intensive restano stabili, con un aumento dell'1,6%. Sempre nella settimana dal 30 dicembre 2022 al 5 gennaio 2023, i ricoveri con sintomi si sono ridotti di 572 unità (da 8.288 a 7.716) e le terapie intensive risultano sostanzialmente stabili, con un leggero aumento di 5 unità (da 314 a 319). 
   















Altre notizie









Attualità