Cuore 'stanco' per colpa di mutazioni genetiche distinte



La malattia del 'cuore stanco' che fatica a pompare, l'insufficienza cardiaca, può insorgere per effetto di mutazioni genetiche distinte che attivano meccanismi molecolari differenti: lo dimostra lo studio di oltre 800.000 cellule cardiache sane e malate, analizzate una per una da un consorzio internazionale di ricerca guidato dalla Harvard Medical School (Hms) e dal Brigham and Women's Hospital. Lo studio,pubblicato sulla rivista Science, rientra nell'ambito del progetto Human Cell Atlas che mira a mappare ogni tipo di cellula presente nel corpo umano. In futuro potrà aiutare lo sviluppo di terapie sempre più personalizzate ed efficaci per ridurre il numero di pazienti con scompenso cardiaco che necessitano del trapianto di cuore.















Altre notizie









Attualità