Spazio: decollata prima sonda spaziale lunare sudcoreana



(ANSA) - SÉOUL, 05 AGO - Un razzo SpaceX Falcon 9 che trasporta la prima sonda spaziale lunare della Corea del Sud è decollato da Cape Canaveral, negli Stati Uniti, aprendo un nuovo capitolo nel programma spaziale del Paese.

Il Korea Pathfinder Lunar Orbiter, noto anche come Danuri, è stato lanciato alle 19:08 (ora della Florida). Danuri dovrebbe essere rilasciato dal razzo circa 40 minuti dopo il decollo a un'altitudine di 1.656 chilometri e viaggiare su una traiettoria preprogrammata di trasferimento lunare balistico (BLT) a bassa energia e consumo di carburante verso la luna. Il viaggio sulla luna dovrebbe durare 4 mesi e mezzo. La prima comunicazione tra la sonda e la stazione sulla Terra è previsto circa 1 ora dopo il lancio. Nel pomeriggio il governo sudcoreano farà sapere ufficialmente se Danuri ha raggiunto con successo la traiettoria prevista.

Il lancio, inizialmente previsto per due giorni fa, è stato posticipato a causa di un problema di manutenzione del razzo.

Danuri segna la prima missione spaziale della Corea del Sud oltre l'orbita terrestre. Obiettivo della missione è misurare i terreni, le forze magnetiche, i raggi gamma e altri dettagli della superficie lunare utilizzando sei strumenti di bordo. La missione durerà un anno a partire dalla fine di dicembre, dopo un viaggio nell'orbita lunare di 4 mesi e mezzo. Danuri identificherà anche potenziali siti di atterraggio per future missioni lunari.

La NASA è stata profondamente coinvolta nella missione sudcoreana assieme a KARI, con cui ha stretto un accordo per lavorare insieme fin dal dicembre 2016. La NASA ha collaborato alle varie fasi di progettazione delle missioni e fornirà l'accesso all'agenzia Antenne Deep Space Network in tutto il mondo per tracciare il veicolo spaziale. (ANSA).















Altre notizie









Attualità