Hockey

Bolzano sconfitto (4-1) a Vienna

E ora la serie è in parità: 2-2

VIENNA. 

Un’altra sconfitta esterna per l’HCB Bolzano  Alto Adige Alperia, che alla Erste Bank Arena viene piegato per 4 a 1 dagli spusu Vienna Capitals, che pareggiano così la serie: la contesa adesso è sul 2 a 2. Lunedì 5 aprile, alle 19:30, si tornerà al Palaonda per gara 5 (diretta su VB33). 
La cronaca. Coach Greg Ireland presenta lo stesso lineup di gara 3, rinunciando agli infortunati Gazley, Alberga e Stollery. 
Match molto equilibrato nei primi minuti, con le due squadre che si studiano senza creare grosse occasioni da rete. La prima è per il Vienna, che con Vause chiama Irving alla risposta con la pinza. Il Bolzano risponde con Robertson, che in velocità salta il difensore avversario e impegna Starkbaum. Al 10:08 i Capitals passano: su un disco perso in neutra dai Foxes, Hartl fa partire una botta dalla distanza, Irving concede il rebound e Archibald serve a Vause un disco che è solo da spingere in rete. Il Vienna, sull’onda positiva del goal, mette grande pressione ai biancorossi, che vanno in apnea e rischiano. Prima del finale di tempo c’è spazio però per due grandi occasioni sulla stecca di Bardaro: l’italo-canadese prima conclude fuori di poco a tu per tu con Starkbaum, poi ci prova con una bella girata, venendo fermato dall’estremo difensore austriaco.  
Il Vienna inizia in powerplay il periodo centrale, con Youds costretto al fallo sull’inserimento pericoloso di Vause: il penalty killing dei Foxes però tiene, nonostante le buone occasioni sulle stecche di Loney e Besse. I Capitals continuano a spingere forte e colpiscono una traversa con Loney, ma al primo powerplay del match il Bolzano pareggia i conti: Bardaro serve Robertson, che dalla blu fa partire un tiro che sorprende Starkbaum tra i gambali. I biancorossi trovano finalmente nuova fiducia e vanno vicini al vantaggio, colpendo l’incrocio dei pali con Bardaro e poi non concretizzando una superiorità numerica. Al 37:27 Vienna torna a condurre: erroraccio in uscita di zona dei biancorossi, disco sulla stecca di Richter che prende la mira e spara in porta. 2 a 1 alla seconda sirena. 
Il Bolzano parte con il piede premuto sull’acceleratore nel terzo drittel, creando tre occasioni nitide con Catenacci, Miceli e Halmo. I minuti però passano e i Foxes non riescono a trovare il modo di violare la guardia di Starkbaum, attento anche su una deviazione di Halmo sul bel disco di Fournier. Quando i biancorossi si preparano a organizzare l’assalto finale, però, i Capitals chiudono la gara: al 57:47 Loney da dietro la porta fa rimbalzare il puck d’astuzia sulla schiena di Irving e firma il 3 a 1. Prima della sirena c’è spazio per l’empty-net-goal di Nissner, che fissa il tabellino sul definitivo 4 a 1. 

 Vienna Capitals – HCB Alto Adige Alperia 4 – 1 [1-0; 1-1; 2-0] – Serie: 2 – 2 
Reti: 10:08 Taylor Vause (1-0); 28:11 Dennis Robertson PP1 (1-1); 37:27 Marco Richter (2-1); 57:47 Ty Loney (3-1); 59:51 Benjamin Nissner EN (4-1)
Arbitri: Piragic, Trilar / Riecken, Seewald
Spettatori: porte chiuse