Cortese, Toccoli, Bertoncini Trentino made in Alto Adige 

Calcio. L’ex Fersina vicino alla panchina del Levico, “Lupo” ad un passa dal Trento mentre l’ex tecnico della Rotaliana va all’Alense. Paolo Tornatore riparte dal Frangarto

Bolzano. Il valzer degli allenatori tiene banco dalla serie D sino alla prima categoria. Nelle prossime quarant’otto ore il Trento, neo retrocesso in Eccellenza, dovrebbe svelare il nome del nuovo condottiero. Il nome che circola con insistenza è quello di Flavio Toccoli, ex baluardo dell’Alto Adige che di esperienza in panchina ne ha fatta tanta alla corte del Bozner, mentre nelle ultime due stagioni ha seguito da vicino il settore giovanile della società biancorossa. Il nome di Toccoli è stato sussurrato all’orecchio del presidente Giacca da quello che potrebbe diventare il nuovo direttore generale della società aquilotta, ovvero Werner Seeber. L’ex Dg del Bassano conosce bene le doti di “Lupo” Toccoli avendo affidatogli le responsabilità del reparto difensivo dell’Alto Adige targato mister Sannino che nella stagione 1999-2000 centrò la promozione in serie C2. Se Trento e Toccoli domani si stringeranno la mano, l’operazione darà il via libera al mandato che il Levico, siamo in serie D, potrebbe consegnare a Roberto Cortese. L’ex centrocampista bolzanino che tra le tante annovera le conduzioni di Fersina e Virtus Bolzano, sembrerebbe destinato a raccogliere l’eredità di Paolo Favaretto, recentemente nominato nuovo allenatore della Primavera del Pordenone. Scalando di due categorie e posizionandoci in Promozione, c’è da dire che l’Alense ha affidato le chiavi dello spogliatoio a mister Bertoncini. Dopo aver contributo a portare la Rotaliana ai piedi del podio nella passata stagione, il tecnico ha accettato la sfida dell’Alense che riparte ringalluzzita in cerca del salto di categoria. Infine Paolo Tornatore. L’allenatore bolzanino reduce dall’esperienza con il Merano, è pronto a sistemare l’armadietto nello spogliatoio del Frangarto. Per Tornado una ripartenza dalla Prima Categoria, puntando a guidare, nel prossimo futuro, un’altra grande. F.R.