HOCKEY

Ebel, caso di razzismo a Graz: i colpevoli resteranno fuori dallo stadio

I 99ers hanno individuato e punito i sostenitori che hanno rivolto buu razzisti nei confronti del giocatore di Dornbirn Jordan Subban

GRAZ. Sono stati individuati dalla stessa società, i tifosi dei Graz 99ers che nella serata di venerdì scorso, nel corso dell’incontro tra la formazione della Carinzia e Dornbirn, si sono resi protagonisti di ululati razzisti nei confronti del giocatore canadese in forza alla compagine ospite, Jordan Subban. 

Si tratta di una decina di persone. Due di queste si sono autodenunciate al club. Per loro le porte del Merkur Eisstadion si riapriranno una volta completato un corso professionale sul tema del razzismo e del rispetto. 

Gli altri protagonisti di questa triste vicenda saranno certamente estromessi per l’intera stagione dal palazzo del ghiaccio.