CALCIO

Michael Cia firma con la Virtus Bolzano

Il 32enne di Montagna: "Veramente contento di entrare a far parte di questo gruppo"

di Filippo Rosace

BOLZANO. Michael Cia è della Virtus Bolzano. Il Ds Fausto Grandi ha confezionato il primo colpo in chiave biancorossa per la stagione 2020-2021, fissando l’accordo con il 32enne centrocampista di Montagna, reduce dai campionati disputati con la casacca del San Giorgio. L’ingresso di Michael Cia nello scacchiere a disposizione di mister Alfredo Sebastiani, fa certamente compiere un salto di qualità al centrocampo bolzanino. “Certi amori fanno giri immensi e poi ritornano…” strofa di una famosa canzone che si addice al ritorno a casa del biondo centrocampista di Montagna che iniziò, appena tredicenne, la carriera calcistica nel settore giovanile dell’allora Virtus Don Bosco.

“Sono veramente molto contento di essere entrato a far parte del gruppo della Virtus Bolzano – ha detto Cia dopo la firma dell’accordo – dove ritroverò molti ex miei compagni di avventura a partire da “Gianni” Kiem, Bacher, Fausto Grandi e ovviamente mister Sebastiani. Sono contento di vestire la maglia della Virtus Bolzano che intendo onorare sino in fondo, per ricambiare la notevole attenzione che la società ha posto nei confronti del sottoscritto e non solo negli ultimi tempi. Cosa mi ha spinto ad accettare? Diciamo che sento ancora forte la spinta emotiva, ovvero la volontà di far bene in una categoria che conta. A questo si aggiunge anche il fatto che vivendo con la mia famiglia a Bolzano (abita a San Genesio, ndr) mi sarà più agevole svolgere l’attività sul sintetico del Righi. Che dire? Non vedo l’ora di cominciare, sembra una frase scontata, ma è davvero questa la forte emozione che sto provando in questi momenti”.

Dopo due anni di corte serrata, è finalmente arrivato l’accordo con il centrocampista che, nella prossima Virtus Bolzano, è destinato a recitare un ruolo di primo piano.

“E’ un acquisto importante – commenta il Ds Fausto Grandi -  perché garantisce al gruppo quel tocco di esperienza in più, unitamente alle soluzioni di gioco che, a questo punto, potranno essere ancor più imprevedibili. Cia è un ragazzo che calcisticamente conosco sin da bambino e sono contento che sia finalmente arrivato a darci una mano, ritrovando un gruppo di amici nel quale non farà assolutamente fatica ad integrarsi”.

Il presidente Robert Oberrauch, raggiante, sottolinea l’importanza dell’innesto: “è stato inserito un ulteriore tassello di qualità nella intelaiatura della squadra – ha commentato Oberrauch – sono ovviamente felicissimo dell’arrivo di Miki, sul quale, bisogna dirlo, avevamo puntato le nostre attenzioni già da due stagioni. Cia contribuirà a far fare un deciso salto di qualità alla nostra Virtus Bolzano. Quale ruolo reciteremo il prossimo anno? In virtù di questo potenziamento – conclude il presidente biancorosso – nella prossima stagione la Virtus Bolzano riuscirà a dare una forte continuità al progetto societario. Lo straordinario mix di giocatori esperti e giovani contribuirà a consolidare la nostra visione che è quella di offrire un buon calcio e valorizzare ulteriormente il patrimonio del settore giovanile”. 

Virtus Bolzano che, con l’arrivo di Michael Cia, consolida anche il profilo di società sempre più aderente al territorio, avendo in organico calciatori variegato.

“E’ sempre più una Virtus Bolzano che riesce ad esprimere talenti provenienti dai vari gruppi linguistici ed etnie. – aggiunge fiero il dirigente Gianluca Dalla Villa - Una società calcistica in cui le varie culture si incontrano e si amalgamano con rispetto reciproco. E’ un importante segno di crescita sportiva e sociale”.

L’arrivo di Michael Cia rappresenta il primo colpo ufficiale della Virtus Bolzano che, nel frattempo, ha salutato le partenze del portiere Weiss, del difensore Andrea Pinton e del centrocampista Stefano Barilli. Nei prossimi giorni il DS Fausto Grandi potrebbe mettere nero su bianco all’acquisto dell’attaccante Thomas Mair (classe ’96), prelevato dallo Scena.