Settimana cucina italiana: a Johannesburg il cibo 'sociale'



(ANSA) - CITTÀ DEL CAPO, 25 NOV - Si è conclusa con un corso per bambini, adolescenti e donne, tutti provenienti da comunità povere ed emarginate di Johannesburg la Settimana della cucina italiana nel mondo in Sudafrica.

Il Consolato Generale d'Italia a Johannesburg ha organizzato due eventi speciali con la partecipazione dello chef italiano Lorenzo Cantoni del ristorante "Il Frantoio" di Assisi. Cantoni giovedì mattina ha insegnato come cucinare alcuni piatti tipici italiani tra cui gli gnocchi con salsa al pomodoro. Lo chef ha utilizzato in particolare ingredienti semplici e reperibili facilmente e a basso costo, mettendo in evidenza l'apporto nutrizionale della dieta mediterranea.

I partecipanti hanno avuto l'occasione di sperimentare di persona come preparare i piatti italiani e di degustarli al termine della lezione. L'evento è stato organizzato in collaborazione con The People's Pantry, un'organizzazione indipendente sudafricana che gestisce otto cucine comunitarie nei quartieri di Lorentzville, Bezuidenhout Valley e Troyeville di Johannesburg e promuove un'alimentazione sana e nutriente anche attraverso programmi di formazione (corsi di giardinaggio sostenibile, corsi di cucina) volti, tra l'altro, a contrastare lo spreco del cibo e a combattere il cambiamento climatico.

In serata c'è stata una cena italiana all'insegna della convivialità e della sostenibilità, sempre a cura dello chef Cantoni, presso lo showroom di una prestigiosa ditta di cucine italiane. Tra i partecipanti, esponenti del mondo politico, diplomatico, culturale, accademico ed economico sudafricano.

(ANSA).















Altre notizie









Attualità