Video

locale

Gli studenti abbattono il Muro dell' artista Kiddy Citny

Ultimo atto, questa mattina (13 febbraio), nel cortile del Museo Civico di Bolzano, della performance artistica "Contro tutti i muri" di Kiddy Citny che, a 30 anni dal crollo del Muro di Berlino, dopo aver realizzato a Bolzano un'opera a grande valenza simbolica esposta negli spazi esterni del Museo Civico, ha lasciato che fossero gli studenti (un centinaio) delle scuole cittadine, ad abbatterla, così come accadde per il famoso Muro berlinese (video Pablo Acero)

locale

Spaventoso incendio nella notte a Prato allo Stelvio

C'è voluto l'intervento di 200 vigili del fuoco per domare le fiamme che nella notte hanno avvolto un magazzino di residui della lavorazione del legno a Prato allo Stelvio. L'incendio, per via del vento, ha rischiato di propagarsi al vicino bosco. Una persona è stata trasferita all'ospedale di Silandro con sintomi di intossicazione (Video Vigili del fuoco volontari provinciali)

locale

«Train surfing», la folle corsa sui vagoni della linea per Merano

Due writer hanno postato su Instagram la loro bravata mascherati, per non essere riconosciuti. Durante il viaggio hanno anche tirato fuori una bomboletta spray per firmare quella che considerano un’impresa. Il video, pubblicato su Instagram, è il racconto di un viaggio in fondo al treno. Ma da fuori, all’aria aperta. I due protagonisti aspettano il momento buono per saltare sul mezzo senza essere visti. I piedi sul gancio del vagone, come nei film. Con le mani si aggrappano a quel che trovano. Si coprono il capo con maschera e cappuccio. Durante il tragitto i due ragazzi marchiano il treno: stencil e bomboletta, i piedi ancora sul gancio del vagone, disegnano sul finestrino la loro firma. Che poi è anche il nome del profilo sul quale pubblicheranno il video. Come il treno fa per fermarsi in stazione, i ragazzi saltano giù, sui binari. Li percorrono per qualche metro, salgono sulla banchina, attraversano un altro binario. È l’ora di montare le riprese: chiameranno il video “Escaping Reality”, “Scappando dalla realtà”. 

locale

Vettel e Leclerc si trasformano in "gattisti" per sfidarsi ai piedi del Sassolungo

Un Gran Premio veramente particolare quello andato in scena nei giorni scorsi ai piedi del Sassolungo. In gara due battipista Prinoth, per l’occasione griffati Ferrari. Il team di Maranello si è infatti ritrovato in val Gardena per la tradizionale festa sulla neve e per l’occasione, sulle piste di Piz Sella, davanti al rifugio Comici, è stato allestito un piccolo circuito sul quale si sono cimentati sia i due piloti della Rossa, Sebastian Vettel e Charles Leclerc, che l’intero staff tecnico, alla guida di due battipista Prinoth Husky