Spaventoso incendio nella notte a Prato allo Stelvio

C'è voluto l'intervento di 200 vigili del fuoco per domare le fiamme che nella notte hanno avvolto un magazzino di residui della lavorazione del legno a Prato allo Stelvio. L'incendio, per via del vento, ha rischiato di propagarsi al vicino bosco. Una persona è stata trasferita all'ospedale di Silandro con sintomi di intossicazione (Video Vigili del fuoco volontari provinciali)

Video

locale

Bolzano, viene ammanettato e sputa in faccia ai carabinieri

Due carabinieri sono stati aggrediti a Bolzano, venerdì scorso, durante un controllo serale in città. I militari erano intervenuti in vicolo delle Erbe a Bolzano per mettere fine ad una lite tra due persone. Quando gli hanno chiesto un documento d'identità, uno dei due è andato su tutte le furie, iniziando ad offenderli e minacciarli. Scoperto che l'uomo aveva delle pendenze alla banca dati delle forze di polizia, gli hanno chiesto di seguirlo in caserma, ma il 41enne ha cercato di scappare mettendosi a correre. Due carabinieri lo hanno bloccato dopo pochi metri, mettendogli le manette, ma l'uomo ha reagito sputando ai militari. Anche due amici dell'albanese sono intervenuti per cercare di fermare i carabinieri che hanno quindi chiesto rinforzi. Ora, anche grazie a questo video, si sta cercando di individuarli.

locale

Dalla Val Senales uno sguardo verso il Similaun, nasce la piattaforma panoramica Iceman Ötzi Peak

Sul ghiacciaio della val Senales è stata inaugurata la piattaforma panoramica "Iceman Ötzi Peak 3.251 m". E' stata allestita sulla cima Grawand, ora facilmente raggiungibile dalla stazione a monte della funivia. Da qui i visitatori godono di una vista panoramica sulle numerose vette oltre i tremila metri della zona. La piattaforma è una della più alte d'Europa. Su una superfice di 70 metri quadrati è stata posizionata una feritoia che rivolge lo sguardo dei visitatori verso il Similaun, ai cui piedi nel 1991, fu scoperta Ötzi, la famosa mummia del ghiaccio. Da qui il nome dell'opera. 

locale

Terribile incidente sul Passo Gardena, dietro la curva c'è un'auto ferma ed il motociclista ci finisce sotto

Spaventoso incidente sulla strada che dal Passo Gardena porta a Selva nell'ultimo fine settimana. Un motociclista, immediatamente dopo una curva, si è trovato davanti un'auto ed un autobus fermi, non riuscendo ad evitarli. Il centauro ha perso il controllo della sua due ruote, che è andata a schiantarsi contro il guardrail, mentre lui è finito sotto la macchina, rompendosi una gamba. IMMAGINI NON ADATTE AD UN PUBBLICO FACILMENTE IMPRESSIONABILE

locale

A Castel Mareccio il via della stagione estiva dell'Orchestra Haydn

Inizia la stagione estiva dei concerti di Orchestra Haydn Orchester con ricchi e variegati programmi. Lo slogan della stagione estiva è “Music will find you!”, a sottolineare il calendario di oltre 30 concerti che attraversano tutta la Regione tra Trento, Pergine, Bolzano, Bressanone, Merano e molti altri. Tra i Direttori coinvolti, Roberto Molinelli presenta un programma dedicato alla memoria del Maestro Ennio Morricone (ma esteso anche ai Pink Floyd!) assieme agli Archi di Orchestra Haydn. Il Direttore e trombettista Marco Pierobon, con i Fiati di Orchestra Haydn, omaggiano e reinventano la musica di Fred Bongusto e Fred Buscaglione in un concerto che va da Paganini a Luigi Tenco. Infine, i due Primi Violini di Orchestra Haydn Marco Mandolini e Stefano Ferrario Haydn condurranno due programmi distinti per Ensemble di Archi, dedicati alla  grande musica da camera con: Rossini, Schubert, Mendelssohn e  Čajkovskij . Haydn’s Summer parte il 30 luglio nel giardino di Castel Mareccio a Bolzano con una speciale esibizione della “Gran Partita” di Mozart: il regalo di nozze che il compositore dedicò alla moglie Costanze.

locale

Fugatti: "Il tema dell'abbattimento non si pone se non succedono fatti particolari: cerchiamo un'area adatta per l'orso fuori dal Trentino"

Il presidente della Provincia di Trento ha informato sui colloqui con il ministro Costa e coi sindaci del territorio locale, ricordando come sia ancora valida l'ordinanza del luglio del 2019 che prevede l'abbattimento dell'orso solo in caso di "gravi fatti sopravvenuti". "L’obiettivo dichiarato del governo provinciale - ha dichiarato Fugatti - è rilanciare le interlocuzioni necessarie per individuare aree idonee - fuori provincia o all’estero - ad ospitare adeguatamente l’orso in questione, un passo utile anche in considerazione dell’oggettivo sovraffollamento di plantigradi nel territorio trentino" (video Daniele Panato)

locale

«Il recinto del Casteller non è una casa per orsi!», la Lav diffonde le immagini dall'alto dell'area

La Lav diffonde delle immagini viste dall’alto del recinto del Casteller da cui è nuovamente fuggito M49. Un'area, commenta Massimo Vitturi, responsabile LAV animali selvatici, suddivisa in tre porzioni larghe meno di 50 metri che «non può garantire il soddisfacimento delle necessità etologiche di un grande animale selvatico - basti pensare che un orso percorre fino a 20 km al giorno! Quel recinto è come una condanna all’ergastolo per un innocente che non ha mai aggredito nessuno - sedato e castrato, è comprensibile che M49 abbia cercato nuovamente la libertà»