IL FATTO

Egna, finisce con l'auto contro una moto e fugge, arrestato

L'uomo si è anche chiuso in macchina per sottrarsi all'identificazione e ha poi aggredito i carabinieri

EGNA. I carabinieri di Egna sono intervenuti ieri a seguito di un incidente stradale nei pressi della galleria della circonvallazione di Ora. Nell'incidente erano rimaste coinvolte una moto ed una macchina condotta da un cittadino indiano che non ha prestato soccorso al motociclista che è rimasto ferito.

Il cittadino indiano, residente in un paese in provincia di Treviso, a bordo della propria Fiat Panda dopo aver provocato l'incidente, si è allontanato dal luogo del sinistro. Fermato dai carabinieri, l'uomo si è chiuso in macchina per sottrarsi all'identificazione e solo grazie alla paziente opera di convincimento condotta dai carabinieri, durata quasi due ore, è stato fatto scendere.

Quando l'indiano ha capito che il suo veicolo sarebbe stato sequestrato, si è scagliato violentemente contro i militari. Ricondotto alla calma, è stato tratto in arresto e condotto presso il carcere di Bolzano. Ora dovrà rispondere di numerosi reati, tra cui la tentata fuga a seguito di sinistro stradale, lesioni stradali nei confronti del motociclista, resistenza a pubblico ufficiale, rifiuto di fornire le proprie generalità ed inosservanza di provvedimento dell'autorità.