Gallerie

Embraco: corteo funebre lavoratori, urna con sogni in cenere

(ANSA) - TORINO, 11 NOV - I lavoratori della ex Embraco, dopo avere manifestato davanti al Comune e alla Regione, hanno inscenato un corteo funebre davanti all'Amma, l'associazione delle imprese metalmeccaniche torinesi, dove è convocato l'incontro con l'azienda. Portano una bara all'interno della quale simbolicamente ci sono i dipendenti e un'urna con scritto 'sogni in cenere'. La Ventures, nuova proprietaria della ex Embraco, ha promesso che porterà al tavolo il nuovo amministratore delegato.(ANSA).

Musica: Ligabue,evento 30 anni carriera apre arena Campovolo

(ANSA) - ROMA, 11 NOV - ''Campovolo è il posto dove festeggeremo i 30 anni di carriera, è il posto delle nostre feste e delle nostre ricorrenze. Cercheremo di comprimere 30 anni in una serata sola, non sarà facile, anche perchè lo faremo insieme a tutti i musicisti e tutte le band con cui in questi anni ci siamo incrociati. E qua vicino stanno costruendo la fatidica arena dove sarà più facile assistere ai concerti e con quel concerto, il 12 settembre 2020 avremo il piacere di inaugurarla. 12 settembre 2020 30 anni in un giorno''. Così Luciano Ligabue, direttamente da Campovolo, annuncia sui social il concerto-evento del prossimo anno. Festeggerà i 30 anni della sua straordinaria carriera, iniziata nel 1990 con l'album omonimo, e anche i 15 anni dal suo primo mega concerto in quel di Campovolo a Reggio Emilia che negli anni lo ha visto protagonista, più volte, con eventi entrati a pieno titolo nella memoria collettiva della grande musica live italiana. . La Festa si terrà in uno spazio totalmente nuovo e creato rigorosamente ad hoc per la musica al Campovolo, denominato RCF Arena Reggio Emilia, attrezzato per ospitare fino a 100.000 persone (con una pendenza del 5% per garantire una visuale e un'acustica ottimali). Sarà appunto LUCIANO LIGABUE a inaugurare la RCF Arena Reggio Emilia il 12 settembre 2020 (inizio concerto: ore 20.30) in un evento live in data unica (prodotto e organizzato da Riservarossa e Friends & Partners). (ANSA).

Mancini 'Balo? Chiamo per merito, non per colore pelle'

(ANSA) - FIRENZE, 11 NOV - ''Chiamerò Balotelli perché sta facendo bene e lo merita, non per il colore della pelle''. Così Roberto Mancini ha risposto sulla mancata convocazione dell'attaccante del Brescia protagonista di un gesto di reazione a slogan razzisti da parte di un gruppo di tifosi del Verona. A rilanciare la candidatura di Balotelli in azzurro come gesto simbolico era stato il presidente Figc, Gabriele Gravina. ''Ricordo che io fatto giocare Mario quando era un ragazzino quindi lo conosco a fondo e gli voglio bene", ha ribadito il ct. (ANSA).

Hong Kong: polizia spara e ferisce due manifestanti

(ANSA) - PECHINO, 11 NOV - Violenti scontri questa mattina a Hong Kong tra polizia e manifestanti, impegnati a bloccare la circolazione stradale: almeno due persone sarebbero state colpite da colpi di pistola sparati dagli agenti a Sai Wan Ho. Entrambi, secondo i media locali e i filmati postati sui social, sono stati portati via in ambulanza ed erano coscienti. Uno dei due è stato raggiunto al torace. Gli episodi sono avvenuti poco dopo le 7:00 locali (mezzanotte in Italia). (ANSA).

Calcio: Sarri, a CR7 dico grazie, bello che s'arrabbi

(ANSA) - TORINO, 10 NOV - I tre punti che valgono il sorpasso all'Inter, ma anche la grana Ronaldo deflagrata con la sostituzione del campione portoghese. E' la serata agrodolce della Juve. Non per Maurizio Sarri, che incassa la vittoria e 'ribalta' la questione CR7, arrivando a ringraziare il portoghese nonostante la fuga negli spogliatoi: "Ronaldo non è un problema, anzi - è la ricostruzione dell'allenatore bianconero -. Bisogna ringraziarlo perché si è messo a disposizione in condizioni fisiche non eccezionali. Negli ultimi 20-25 giorni sta convivendo con un problema al ginocchio dopo un colpo preso in allenamento, che gli dà problemi quando calcia e lo sta condizionando". Sarri giustifica anche la reazione del portoghese: "Tanti avrebbero fatto un passo indietro stamattina, ma lui ha giocato, era in difficoltà. Ad un allenatore fa anche piacere, penso sia normale. Quando togli un calciatore che sta dando tutto ci stanno i cinque minuti di incazzatura. Avrebbe lasciato lo stadio prima? Non lo so, non sono entrato nello spogliatoio dei ragazzi, se è vero quello che dite è un problema da risolvere con i propri compagni di squadra". Nonostante il problema Ronaldo, tre punti che valgono oro per i bianconeri, ottenuti prima della pausa per le nazionali: "Siamo stati disposti a soffrire, abbiamo aperto spazi dando via la palla in maniera banale in qualche situazione. La squadra si è comunque espressa su alti livelli, il Milan ha tirato tanto in porta ma sono stati quasi tutti da fuori area, a livello difensivo abbiamo fatto una discreta partita. Inoltre dopo sette partite in 21 giorni è normale arrivare non brillantissimi". É difficile per Stefano Pioli accettare il risultato: la prestazione del Milan è stata di grandissimo livello, "alla pari della Juventus e forse anche di più" conferma il tecnico rossonero. "É mancato il risultato - prosegue Pioli - e in questo momento ci serve. Da mercoledì a Milanello ci sarà la classifica appesa fuori perché non dobbiamo indietreggiare di un centimetro, dobbiamo crescere ancora. Giusto preoccuparsi perché il Milan non può stare dopo è adesso in classifica. La prestazione contro la Juve è stata buona, ma dobbiamo dare ancora qualcosa di più, a cominciare da me".(ANSA).

LE FOTO

Bolzano come Berlino, Kiddy Citny decora il Muro

Ecco il Muro di Bolzano, installato nel cortile del Museo Civico. Andrà giù come a Berlino. A decorarne la facciata l’artista Kiddy Citny, che dipinse la barriera sul lato ovest in Germania. Mercoledì 13 novembre l’inaugurazione. A febbraio sarà abbattuto. Iniziativa “contro le barriere” (foto Matteo Groppo)

IMMAGINI

Fulmini spettacolari e neve, le più belle foto sul meteo del 2019

L'immagine di un fulmine catturata da un'italiana è tra le foto dell'anno, selezionata fra i quattro vincitori del concorso internazionale organizzato dalla britannica Royal Meteorological Society. Elena Salvai, di Carrara, si è aggiudicata il premio del pubblico con uno scatto intitolato "La potenza del fulmine", nel quale il cielo di un paesaggio costiero notturno è attraversato da una luce bianca che arriva a tuffarsi nel mare. Il fulmine è anche il soggetto di un'altra foto premiata, scattata dall'australiana Trial bay: anche qui una spada di luce bianca attraversa il cielo scuro, sullo sfondo delle luci colorate lungo la costa, nello scatto di Hugo Begg, vincitore della sezione dedicata ai ragazzi fino a 17 anni. Fulmini spettacolari su Trial Bay, di Hugo Begg (fonte: Hugo Begg, RMetS)   Nella sezione giovanissimi si è affermato anche Ali Bagheri, con la foto di un motorino in panne sotto una nevicata. Motorino catturato dalla neve, di Ali Bagheri (fonte: Ali Bagheri, RMetS)   Arriva infine dalla Gran Bretagna il paesaggio dello Wiltshire coperto di neve, fotografato da Brian Bayliss e protagonista del quale è una sorta di cilindro di ghiaccio Cilindro di neve nel Wiltshire, di Brian Bayliss (fonte: Brian Bayliss, RMetS)

Chiuso tratto A11, 16 caprioli catturati

(ANSA) - PISTOIA, 10 NOV - E' di 16 caprioli catturati il bilancio dell'intervento di 'bonifica' di animali selvatici, in particolare ungulati, che stamani ha comportato la chiusura di un tratto di circa 25 km sull'autostrada A11 Firenze-Pisa Nord tra Prato Ovest e Montecatini Terme (Pistoia). Gli animali sono stati catturati nell'area a fianco del casello autostradale di Pistoia e saranno liberati sulle colline pistoiesi. L'operazione è durata circa un'ora e 20 minuti, l'autostrada A11 è rimasta chiusa dalle 6 fino a poco dopo le 9, in largo anticipo rispetto al previsto perché la riapertura del tratto autostradale era inizialmente fissata per le 12. Gli animali sono stati catturati con delle reti, quindi sono stati bendati e poi collocati in appositi contenitori chiusi. Tutte le operazioni si sono svolte alla presenza di personale dell'Asl e di veterinari. Ai caprioli catturati sono stati apposti dei bollini identificativi, poi sono stati caricati su due camion dell'Asl Toscana Centro e del Comune di Pistoia che li hanno trasportati nell'area protetta dell'Acquerino, nel Pistoiese, per essere liberati.(ANSA).