Apnea, stage con Andrea Zuccari 

Il campione italiano ha tenuto un seminario di due giorni per gli istruttori della Fipsas

BOLZANO. Nei giorni 8 e 9 gennaio 2018 la Bolzano “apneistica” ha accolto il campione italiano di Apnea Andrea Zuccari, che ha tenuto uno stage rivolto agli istruttori apnea della F.I.P.S.A.S. della nostra provincia sul delicato e specifico tema della compensazione dell’orecchio nelle immersioni in apnea. Lungo una discesa in acqua l’orecchio è soggetto a forti pressioni i cui effetti se gestiti in maniera scorretta come minimo riducono le prestazioni ma nei casi peggiori arrecano danni irreversibili all’apparato uditivo, da ciò nasce l’esigenza di conoscere le migliori manovre compensatorie.

Le performance di Zuccari come atleta e il contatto con molti atleti provenienti da tutto il mondo gli hanno permesso di crearsi un enorme bagaglio e una grandissima esperienza nel mondo dell’apnea profonda. Il 28 Agosto 2017, scendendo a -185 mt, ha stabilito il nuovo record Italiano di Apnea in assetto Variabile No Limits. Zuccari ha una conformazione anatomica degli organi coinvolti nella compensazione che lo facilita nelle sue performance, ma oltre a questa particolarità fisica, è il suo studio di un protocollo di allenamento a secco e in mare per sviluppare le capacità di compensazione in profondità, che lo ha reso uno dei maggiori esperti al mondo su questo argomento .

Lo stage è stato organizzato dalla Scuola Federale Istruttori FIPSAS Bolzano sotto l’egida del Centro Formazione Istruttori Apnea. Obiettivo dello stage è informare gli istruttori che operano settimanalmente con gli sportivi che già praticano o che iniziano ad avvicinarsi all’apnea sulle più recenti metodologie e protocolli di insegnamento sviluppati da Zuccari per consentire loro di individuare i metodi più adatti di insegnamento delle tecniche compensatorie per rendere più piacevoli e sicure le discese in apnea.