l’operaio morto in cantiere a bolzano

Domani a Laghetti una messa per Gabriele Arcuri

A Laghetti Gabriele Arcuri aveva trovato una comunità. L’operaio morto a 54 anni dopo un volo di 12 metri da un ponteggio nel cantiere della Cantina Bolzano a Gries viveva come molti colleghi nella...

A Laghetti Gabriele Arcuri aveva trovato una comunità. L’operaio morto a 54 anni dopo un volo di 12 metri da un ponteggio nel cantiere della Cantina Bolzano a Gries viveva come molti colleghi nella frazione. Ogni tanto si concedeva una birra in amicizia nel bar del paese ed era conosciuto dalla comunità. Saranno in tanti, quindi, a ricordarlo nella chiesa parrocchiale di Laghetti domani alle 9.30 in occasione della messa dedicata proprio alla sua memoria.

Arcuri, crotonese di origine, aveva lavorato in Alto Adige nel 2002-2003 per poi trasferirsi a Verona. Recentemente, però, era tornato a Laghetti come dipendente della Baugino di Luigi Masciari: una subappaltratrice della Volcan di Ora che si sta occupando delle fondazioni e della muratura della nuova cantina. Una commessa da circa un milione di euro.

Arcuri era un operaio specializzato ed era stato scelto per la sua grande esperienza. A tradirlo è stata la mancanza di protezione su un tratto di ponteggio. Il volo da 12 metri non gli ha lasciato scampo. La settimana scorsa a Crotone si è tenuto il funerale mentre a Bolzano, ad appena 24 ore dalla tragedia, il cantiere è ripartito senza sosta. Oggi i colleghi avranno, finalmente, la possibilità di fermarsi e raccogliersi. Proprio a Laghetti Arcuri si era incontrato con Mimmo Sergi, 59 anni e capo cantiere per moltissime aziende altoatesine. «La morte di Gabriele deve provocare una reazione, non ci si può limitare alle belle parole. Nelle gare di appalto vanno previsti tempi di inizio e fine cantiere che siano ragionevoli. Vanno anche rafforzati i controlli. La struttura dell’ispettorato del lavoro è carente: l’organico va potenziato». La messa, dunque, sarà un momento importante ma per ricordare al meglio Arcuri alla preghiera dovrà seguire una risposta forte. Concreta. ©RIPRODUZIONE RISERVATA