tecnologia

Il nuovo iPhone 8 nel teatro "brissinese" della Apple

L’azienda altoatesina Frener & Reifer ha realizzato tetto e facciata della nuova struttura di Cupertino dedicata a Steve Jobs

BRESSANONE. Lo Steve Jobs Theater ha ospitato il suo primo evento ufficiale in occasione del lancio dell’iPhone 8. Il Ceo di Apple, Tim Cook, sul palco ha presentato le nuove versioni dell’iconico smartphone e dell’Apple Watch. Ma non si è trattato di un semplice show di lancio; l’evento è stato anche l’occasione per presentare il nuovo teatro intitolato al leggendario fondatore del brand, costruito su una collina nel cuore dell’Apple Park a Cupertino. E nel teatro c’è lo zampino di un’azienda di Bressanone.

Ciò che non tutti sanno è che la facciata e il tetto dello Steve Jobs Theater sono stati progettati, realizzati e installati dall’azienda altoatesina Frener & Reifer. In linea con le politiche Apple, l’impresa brissinese non ha potuto rivelare i dettagli della facciata fino a poco prima dell’inaugurazione.

Si tratta di un elegante edificio a pianta circolare del diametro di oltre 40 metri, con pareti interamente in vetro. Composte da 44 vetrate ricurve sovradimensionate alte 7 metri, le pareti da sole sorreggono le 65 tonnellate di peso del tetto in carbonio più grande al mondo.

Dall’atrio di ingresso, due rampe di scale scendono al piano interrato dove si trova l’auditorium da 1.000 posti destinato ad accogliere i giornalisti invitati agli eventi. L’innovativo design dell’edificio porta la firma del rinomato studio di architetti Foster + Partners.

Quella tra Apple e Frener & Reifer è una collaborazione che peraltro non si limita al futuristico teatro: Apple ha infatti scelto l’azienda altoatesina anche per la realizzazione delle facciate di numerosi punti vendita in tutto il mondo. Frener & Reifer progetta, realizza e mette in opera strutture speciali in vetro, metallo e altri materiali concretizzando le idee di grandi architetti di fama internazionale. Le soluzioni messe a punto dalla casa madre vengono quindi adattate ai mercati specifici nei diversi distaccamenti presenti in Germania, Francia, Gran Bretagna e Stati Uniti. Con una tradizione ultraquarantennale, l'azienda è oggi una realtà dalla struttura moderna in grado di proporre sia involucri per edifici di estrema complessità, inseriti in grandi progetti internazionali, che soluzioni architettoniche esclusive studiate su misura.