DEGRADO URBANO

L'appello dei vigili: «Basta fare elemosina in Piazza Vittoria»

Ronchetti: «A Bolzano i senzatetto possono già contare su un’ottima rete di assistenza. Non portate loro cibo, vino e denaro»

BOLZANO. In piazza Vittoria continuano i bivacchi dei senzatetto ed il degrado si fa insopportabile. Mentre la rabbia di cittadini e commercianti cresce, il sindaco annuncia per oggi (7 novembre) un incontro con il questore Giuseppe Mangini ed il comandante dei vigili Sergio Ronchetti.

E intanto Ronchetti invita la popolazione a riflettere: «La verità è che siamo stretti tra due fuochi. Perché se c’è chi si lamenta... c’è anche chi fa elemosina. Cittadini che arrivano in piazza con cibo, vino, birra e soldi. E non va bene perché questa non è gente dimenticata. I senzatetto godono a Bolzano di una rete di assistenza più che efficace che permetterebbe loro di vivere in maniera dignitosa se solo volessero. Avrebbero letto, doccia, pasti caldi a mezzogiorno e sera... ma non c’è niente da fare non vogliono andare al dormitorio nemmeno se ce li portiamo. E così continuare a portar loro cibo, bevante ed elargire denaro - c’è chi intasca dai 45 ed i 50 euro al giorno che spedisce alla famiglia in Romania - provoca come unico risultato quello di rafforzare la loro dipendenza».

Il comandante dice di aver provato di tutto. «Li abbiamo anche multati, 200 euro a testa per insediamento abusivo. Ma non possiamo fare altro perché non esistono strumenti per agire in maniera coercitiva».

E intanto Maria Teresa Fortini - consigliera comunale grillina - chiede provocatoriamente al sindaco se non riesca - visto che le leggi attuali non consentano un granché - a costringere i clochard al gabinetto noleggiando dei bagni chimici.