DROGA

Sul pullman con 100 ovuli di cocaina nello stomaco, 24enne arrestata

Durante un controllo nella stazione di servizio «Plose Ovest» compiuto dalla Guardia di Finanza di Bressanone. A Bolzano una persona denunciata per spaccio sui prati del Talvera

BRESSANONE. La Guardia di Finanza di Bressanone ha arrestato per traffico di droga una cittadina nigeriana che viaggiava su un bus di lunga percorrenza, partito da Monaco e diretto a Verona.

Durante un controllo nella stazione di servizio «Plose Ovest» dell'autostrada del Brennero la 24enne, residente in centro Italia, risultava molto nervosa e contraddittoria.

Una radiografia all'ospedale di Bressanone ha infine accertato la presenza nello stomaco di 100 ovuli contenenti oltre un chilogrammo di eroina.

La donna è stata, quindi, tratta in arresto per traffico di sostanze stupefacenti e, dopo le dimissioni dall'ospedale, è stata condotta presso la casa circondariale di Trento a disposizione della procura di Bolzano.

In una seconda operazione lungo i prati del Talvera (in pieno giorno e in un’area territoriale molto ristretta), i finanzieri del Gruppo di Bolzano, con l’ausilio di un cane antidroga, hanno individuato un soggetto di nazionalità pakistana trovato in possesso di oltre 20 grammi di hashish e altri tre nigeriani (uno dei quali privo di documenti) che detenevano modiche quantità di cocaina, marijuana e hashish. Il primo è stato denunciato per spaccio mentre i tre nigeriani sono stati segnalati al Commissariato del Governo di Bolzano.