POLITICA

Governo Conte, Svp verso l’astensione

La Svp garantisce una apertura di credito al governo di Giuseppe Conte con Movimento 5 Stelle e Lega

BOLZANO. I parlamentari della Stella alpina si asterranno sul voto di fiducia, previsto oggi (5 giugno) al Senato e domani (6 giugno) alla Camera. La linea, già delineata, è stata confermata ieri pomeriggio nella seduta della Parteileitung.

Resta una condizione, che verrà verificata oggi durante la lettura al Senato delle dichiarazioni programmatiche del premier Conte. «Ci aspettiamo che nel suo discorso il presidente del Consiglio inserisca un passaggio di garanzia sulle autonomie speciali, visto che è assente nel contratto di governo, dove invece si parla di percorso di autonomia per le regioni ordinarie», riferisce l’Obmann Philipp Achammer. «Nei colloqui con i nostri parlamentari Conte è stato rassicurante, come anche le interviste rilasciate da alcuni ministri. Ma è importante una presa di posizione in Parlamento. E poi certo per noi contano anche le parole sull’Europa. Se questi segnali non arriveranno, voteremo “no” alla fiducia».

Le interviste della ministra agli Affari regionali Erika Stefani (Lega) hanno smussato molte resistenze, con l’annuncio delle migliori intenzioni del governo sulla partita-chiave della concessione dell’A22 e non solo.