LAVORI

In autunno al via i lavori per la circonvallazione di Castelbello

L'opera mira ad alleggerire il traffico

BOLZANO. La circonvallazione di Castelbello e Colsano, per la quale i lavori partiranno in autunno, alleggerirà il traffico di transito nelle due località. La strada sarà adeguata alle esigenze attuali dal punto di vista tecnico, ad esempio alla strettoia presso il castello di Castelbello e sarà migliorata altresì la situazione del traffico sulla strada verso passo Stelvio.

Ne ha parlato il presidente della Provincia, Arno Kompatscher, illusrando, assieme all'assessore alla mobilità, Florian Mussner, i dettagli dell'opera. Kompatscher, spiegando la complessità realizzativa di grandi opere come quella della circonvallazione di Castelbello-Colsano ha ribadito la volontà di «completare la realizzazione dell'infrastruttura entro i termini stabiliti. Con la costruzione della circonvallazione, le opere già avviate per l'elettrificazione della ferrovia e l'assunzione delle competenze per l'amministrazione del parco nazionale dello Stelvio sono già stati implementati o sono in fase realizzativa i progetti più rilevanti per la val Venosta», ha detto il Landeshauptmann. A queste opere seguiranno anche interventi per risolvere problematiche legate al traffico per Rablà, Tel e Foresta. «La ferrovia e la strada costituiscono i presupposti per un'economia di successo e se gradualmente vengono realizzati capillarmente i progetti per strade, autobus, ferrovia e mezzi di trasporto alternativi, allora il nostro concetto di mobilità troverà pieno compimento» ha sottolineato il presidente Kompatscher. La circonvallazione sarà lunga 3.360 metri. Il tracciato comprenderà una galleria di 2.495 metri, la seconda più lunga dell'Alto Adige.